PRINCIPI ATTIVI

PRINCIPI ATTIVI

Acido Ialuronico

L'acido ialuronico è una sostanza presente naturalmente nella pelle, nota per la sua straordinaria capacità di attrarre e trattenere l'idratazione, fino a 1000 volte il suo peso. Se applicato regolarmente, reintegra l’idratazione della pelle, conferendole un aspetto sano ed elastico.

L'acido ialuronico è una sostanza vitale presente in natura, utilizzata per fare in modo che la pelle si mantenga giovane. L'acido ialuronico agisce mantenendo la pelle stabile, proteggendola e favorendo il suo costante rinnovamento.

L'acido ialuronico è anche igroscopico, cioè assorbe l'umidità dall'ambiente circostante. Grazie alla sua capacità di trattenere e aumentare l’idratazione di tutti i tipi di pelle.

Il beneficio principale dell’acido ialuronico è rappresentato dalla sua capacità di reintegrare MOLTA idratazione. Un grammo di acido ialuronico può contenere fino a sei LITRI d'acqua. È davvero strabiliante! Ma la cosa più impressionante è che l’acido ialuronico è in grado di fare tutto questo senza "strafare”, ovvero senza fornire alla pelle troppa idratazione (infatti, sorprendentemente, anche questo potrebbe costituire un problema, perché scomporrebbe le sostanze chiave che normalmente mantengono intatta la superficie della pelle).

La capacità di trattenere l'umidità dell'acido ialuronico è particolarmente importante quando si tratta di contrastare i segni dell’invecchiamento cutaneo. Quando siamo giovani, la nostra pelle è in grado di trattenere l’acqua e una quantità equilibrata di idratazione, ma questa capacità viene meno con l'avanzare dell'età. Conseguentemente, si manifestano perdita di compattezza ed elasticità e la pelle appare meno piena e morbida (ed ecco che arrivano le rughe). In poche parole, l'acido ialuronico ha potenti proprietà antirughe.

Aloe

Cosa fa l'aloe alla pelle?

L'aloe vera gode di proprietà antibatteriche, antisettiche antinfiammatorie e lenitive, quindi rafforza il sistema immunitario contro l'azione di agenti patogeni e crea una difesa naturale per la pelle e aiuta l'organismo a reagire rapidamente allo stress cutaneo e alle irritazioni. Cosa fa l'aloe vera sulla pelle del viso? Rende il volto luminoso e tonico, idratando la pelle a lungo. Inoltre l'aloe regala un aspetto rimpolpato, un colorito luminoso e fresco anche alle pelli più secche e contrasta la iperproduzione di sebo, eliminando l'aspetto lucido tipico delle cuti grasse.

Argan

Detto anche “oro del deserto”, l'olio di argan ha innumerevoli proprietà benefiche per il nostro viso e la nostra pelle: nutrienti, lenitive, antinfiammatorie e riparatrici. Se usato con costanza può migliorare l'acne e altre malattie cutanee come eczemi e psoriasi. L'olio di argan nutre e lenisce la pelle, senza occludere i pori, ed aiuta a riequilibrare la produzione di sebo, diminuendo la formazione di brufoli. Applicato sulla pelle acneica, contrasta la comparsa di segni indelebili grazie alle sue proprietà cicatrizzanti.

Arnica

L'arnica, pianta della famiglia delle Asteraceae conosciuta anche con il nome di "erba delle cadute" in riferimento al suo utilizzo contro il dolore causato da traumi o affaticamento muscolare, è un'erba medicinale utilizzata in ambito fitoterapico per il suo effetto analgesico ed antinfiammatorio.

Gli studi clinici hanno evidenziato l'inefficacia di questa pianta come rimedio omeopatico, ma alcune evidenze ne suggerirebbero l'utilità come rimedio antifiammatorio e analgesico efficace contro: traumi; contusioni; dolore; ecchimosi; dolori da influenza, articolari e muscolo-scheletrici; senso di indolenzimento. L'arnica può essere somministrata anche ai bambini senza alcun rischio. Come usare l'arnica: si può presentare sotto forma di tintura, crema, unguento, pomata e gel da applicare localmente sulla zona da trattare. L'applicazione topica dell'arnica, in qualunque sua forma, deve avvenire esclusivamente sulla cute integra, senza quindi escoriazioni o ferite aperte. Necessario inoltre evitare il contatto con occhi, bocca ed organi genitali.

Artiglio del diavolo

Artiglio del diavolo è il nome dialettale dell'arpagofito (Harpagophytum procumbens), una pianta perenne rampicante che appartiene alla famiglia delle Pedaliacee.

L'artiglio del diavolo si è dimostrato particolarmente attivo soprattutto nelle situazioni che causano dolore e infiammazione come: Tendinite, Osteoartrite. Artrite reumatoide, Mal di Schiena, Dolori

Le proprietà analgesiche e antinfiammatorie dell'artiglio del diavolo sono state confermate da numerosi studi condotti in vitro, su roditori e su esseri umani.

Molti di questi studi hanno paragonato l'efficacia di comuni prodotti antinfiammatori a quella degli estratti naturali di Arpagofito. In molti casi i risultati sono stati incoraggianti e l'artiglio del diavolo ha sempre confermato le proprie virtù terapeutiche.

Bava di Lumaca

Cosa fa la bava di lumaca sulla pelle?

Come ingrediente cosmetico, la bava di lumaca è raccomandata per la pelle a tendenza acneica, per velocizzare la riparazione dell' epidermide e ridurre la formazione dei segni dell'acne, per migliorare le discromie (antimacchia) e la visibilità estetica delle cicatrici, ma anche per prevenire le smagliature e come anti-rughe.

Azione nutritiva: circa l'80% della pelle è costituita da elastina e fibre di collagene, sostanze che è bene integrare attraverso l'uso di prodotti cosmeticiche le contengano. Per questo, il muco secreto dalla lumaca, utilizzato come attivo in una crema, promette di rendere i tessuti più elastici e tonici, con conseguente effetto benefico sulle rughe, che diventano meno visibili.

Azione rigenerante: questa proprietà è dovuta agli effetti dell'allantoina, che va a stimolare la produzione di elastina e fibre di collagene, che permettono la riparazione dei tessuti e l'attenuazione delle rughe. L'allantoina consente, infatti, di cancellare i segni derivanti da cicatrici, macchie cutanee e bruciature, oltre a rallentare il processo d' invecchiamento cutaneo.

Azione esfoliante: grazie alla presenza di acido glicolico, una crema contenente bava di lumaca consente un peeling delicato dello strato superficiale della pelle, dimostrandosi utile per ridurre le macchie cutanee.

Azione purificatrice: i peptidi e l'acido glicolico contenuti nella bava di lumaca sono i principali responsabili di tale effetto. Infatti, queste sostanze prevengono l'accumularsi di impurità o, se presenti, riescono ad allontanarle. Per questo motivo, un cosmetico a base del secreto di lumaca è utile nel contrastare l' acne.

Azione idratante: grazie alle proteine presenti, la bava di lumaca aiuta l'ossigenazione dei tessuti e l'idratazione, conferendo la sensazione di pelle sana.

Azione antiossidante: la vitamina C e la vitamina E consentono di ridurre le infiammazioni e contrastano l'azione dei radicali liberi.

Botulino Naturale

Si tratta di un principio attivo estratto da una pianta medicinale  che cresce nella foresta tropicale dell’Amazzonia, l’Acmella Oleracea Il principio attivo estratto dall’Acmella Oleracea è lo Spilantolo.

Per i suoi effetti, viene paragonato al Botox, anche se, della tossina botulinica, sembra avere ben poco.    

Lo Spilantolo svolge interessanti bio-attività. E’ impiegato da tempo in medicina naturale come anestetico locale, analgesico (per alleviare il mal di denti) ed insetticida. Ha l’effetto di rilassare la muscolatura in modo progressivo  e rapido e quindi ridurre  le contrazioni che sono all’origine delle rughe di espressione, la capacità di stimolare, riorganizzare e rafforzare le fibre di collagene consentendo di rassodare la pelle e renderla più compatta.

Gli studi condotti sullo Spilantolo hanno dimostrato l’efficacia sulle rughe di espressione; dimostrato effetti antiossidanti, escluso  qualunque tipo di rischio o effetto collaterale.

Calendula

A cosa serve la crema di calendula?

Indicato in caso di pelle secca, screpolata e disidratata. L'unguento di Calendula è utile come rimedio naturale per ripristinare il naturale benessere della pelle, utile per: Mani secche e screpolate

Per uso topico, la calendula possiede attività antiinfiammatoria, antibatterica, antivirale e immunostimolante, e favorisce la guarigione delle ferite con attività cicatrizzante. Molte delle formulazioni in commercio ne sfruttano quindi le proprietà antiinfiammatorie per uso esterno (creme e pomate).

Collagene

Il collagene è uno dei componenti principali del tessuto connettivo. A livello cutaneo, il collagene contribuisce a mantenere la compattezza, la tonicità ed il turgore della pelle, minimizzando la presenza delle rughe. Con l'età, la produzione di collagene rallenta e le strutture cellulari si indeboliscono. La pelle diventa più sottile, tende a cedere, perde in turgore e compattezza. Infine, compaiono i segni dell’invecchiamento: rughe, linee d’espressione, cedimenti vari, ovale alterato e perdita di volume.

Detox

Prodotti per detossinare la pelle del viso

Veleno d’Ape

Gli effetti positivi di questo prodotto naturale sono conosciuti sin dall’antichità. In particolar modo per quel che riguarda la cura della pelle, i dolori articolari e non solo. Le sostanze che compongono il veleno d’ape sono molte e in diverse quantità. Tra le maggiori c’è la Melittina, un antinfiammatorio, che abbassa la pressione sanguigna oltre a rendere permeabili i tessuti ed altre importanti funzioni. Ci sono poi l’Apamina, che stimola il sistema nervoso, il Peptide 401, l’istamina ed altre ancora.

Gli ambiti in cui l’apitossina, altro nome del veleno d’ape, risulta particolarmente utile riguardano i campi: reumatologico, neurologico, cardiovascolare e dermatologico, solo per citarne alcuni. Unguenti e pomate a base di veleno d’api vengono utilizzate per lenire i dolori dell’artrosi, della sciatalgia, dell’artite reumatoide ma anche un più banale mal di schiena o uno strappo muscolare.

Già in tempi antichi si utilizzava per curare le ferite e ridurre le cicatrici ed è infatti utile anche in caso di acne, dato che oltre ad una potente azione antiinfiammatoria, è in grado di creare una barriera superficiale e aiutare la pelle a rigenerarsi. Dunque, combinato con oli essenziali ed altri elementi, il veleno d’ape è utilizzato in ambito estetico per combattere gli inestetismi e le rughe.

L’effetto antirughe si dice essere simile a quello del botox ma decisamente meno drastico. L’azione filler, riempie le rughe, contrastando l’invecchiamento della pelle. Il veleno d’ape permette una maggiore produzione di collagene ed elastina permettendo un rassodamento dell’epidermide.

Vitamine

Servono per rendere luminosa la pelle: Vitamina A, Vitamina C, Vitamina D, Vitamina E, Vitamina B3.
Torna al blog